Intolleranza al glutine

Intolleranza al glutine: cos’è e come si manifesta

Se soffri di gonfiore addominale, stanchezza cronica o altri disturbi dopo aver mangiato cibi contenenti glutine, potresti essere intollerante al glutine.

L’intolleranza al glutine è una condizione cronica legata al consumo di glutine, una proteina presente in vari tipi di grano, frumento, orzo, farro e segale. L’assunzione e il consumo di cereali e prodotti derivati, cibi industriali, integratori alimentari o farmaci contenenti tale proteina provocano una reazione anomala dell’organismo, scatenando problemi digestivi a chi ne è intollerante. 

I sintomi includono diarrea, gonfiore addominale, perdita di peso, mancanza di energia e anemia.

A differenza della celiachia, una patologia autoimmune che danneggia l’intestino, l’intolleranza al glutine è una condizione di sensibilità in cui si possono manifestare sintomi simili a quelli della celiachia.

Intolleranza al glutine: la diagnosi

La diagnosi di un’intolleranza al glutine può essere confermata solo mediante un test che rileva le Transglutaminasi e gli anticorpi Anti Gliadina IgA e IgG.

Il test è un esame semplice e sicuro che viene eseguito con un prelievo di sangue. È importante non eliminare il glutine dalla dieta prima di aver effettuato il test, in quanto questo potrebbe falsare il risultato.

Prevenzione e cura

Dopo aver ricevuto la diagnosi di intolleranza al glutine potrai consultare uno specialista che ti aiuterà a comprendere meglio la tua condizione e sviluppare un piano alimentare personalizzato.

Se sospetti di essere intollerante al glutine, contatta il Centro Analisi Ramacca per prenotare il tuo esame. 

Un regalo per la tua salute

Compila il form con i tuoi dati e ricevi subito in regalo un check-up gratuito a scelta tra checkup cadiovascolare, checkup diabetico o checkup epatico.


Hai qualche domanda?